Viaggi

Incantevole Monaco

18 gennaio 2015

“Non si può dire di aver conosciuto la Germania senza aver prima conosciuto Monaco”

Ester Dinacci

Monaco, che dire.. Una splendida città del tutto inaspettata. Ho sentito diversi italiani trasferirsi per il lavoro o per altri interessi, e ne ho solo sentito parlare bene, delle opportunità che offre, di lavoro e non, e di quanto sia una cittadina diversa.

Ecco che quindi quando mi è statao proposto Monaco, le mie aspettative erano solo delle migliori e positive. Io sono di parte e qualunque cittadina europea per me è sempre più bella. Si ok l’erba del vicino è sempre la più verde, ma se è vero non si può far altro che confermare questa affermazione. Io l’ho trovata una cittadina deliziosa, pulitissima, senza una carta per terra o mozziconi di sigarette, ho trovato degli abitanti cordiali che ti aiutano, si fermano apposta per chiederti se hai bisogno perché ti vedono impacciata a discutere con la cartina in mano. Abitanti che dal bambino che ha appena imparato a parlare alla signora di 82 parlano tutti in inglese, cultura che da noi non esiste, se parli a mio nonno in inglese è probabile che ti risponda in veneto stretto, ciò non toglie che ci si possa capire ugualmente. Non so se sono talmente fortunata da trovare persone cordiali, sempre in qualsiasi situazione, potrebbe essere, ma potrebbe essere che sono del tutto diversi, come se si fosse approdati su un altro pianeta.

E’ comunque una cittadina turistica, con il giusto sottofondo di chiacchiere e il caos che circonda una qualunque città, con movimento, ma inaspettatamente la domenica è tutto chiuso, negozi, bar, supermercati. E’ strano, ma forse è giusto che sia così, in effetti la domenica è il giorno di riposo.

Io ho avuto la fortuna di essere ospite, per cui ho potuto vivere la città per qualche giorno come da abitante e non da turista, credo che questa cosa faccia la differenza, ecco perché penso che d’ora in poi le vacanze le farò con il sistema di affittare la casa utilizzando un sito come Airbnb, ciò ti rende a tutti gli effetti una cittadina e così facendo puoi vivere a pieno la città.

Monaco

La nostra casettina che ci ospitava, a poche fermate dal centro, come tutte le case del quartiere era meravigliosa, una villetta su tre piani con tre appartamenti differenti e il nostro era nel sotto tetto; una casa carinissima, intima, piccola ma deliziosa.

IMG_0328

Monaco

La cosa che più mi ha affascinato è che era la casa di due viaggiatori, con libri, foto, riviste di viaggi insomma, raccontava la storia di chi ci abitava e io mi sono fatta una cultura di posti mai visti e neanche nominati, insomma io mi sentivo a  casa a tutti effetti.

National Geographic

Digital Photo

Harry Potter

Siete pronti a scoprire Monaco con me?

A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: