Londra

Mi manca Londra. Dottore, quant’è grave?!

27 ottobre 2015

Mi manca Londra, mi manca la ME a Londra.

Mi manca il passeggiare con il naso all’insù e le lacrime di gioia che riempiono gli occhi, offuscano la vista e sgorgano dal viso.

Mi manca parlare con qualunque sconosciuto, mi manca amare tutto e mi manca sentire quell’accento meraviglioso. Mi manca il suo profumo, quegli angoli che sanno di fish and chips ma che non infastidiscono.

Mi manca quel caos perfetto, la gente cordiale che si ferma per fati passare se c’è una strada interrotta. Mi mancano quei sorrisi spontanei, quella gentilezza che qui non è molto di casa.

Mi manca perdermi con le mappe e Gps alla mano, si nonostante tutto riesco comunque a perdermi, e proprio li scopro delle meraviglie che non avrei mai immaginato, che non sono segnate su alcuna guida.

Mi manca quella sensazione che seppur sei da sola, non ti senti tale, perché c’è sempre qualcuno con cui parlare e qualcuno che è nella tua stessa situazione.

Mi manca Pret a Mangè, che in ogni momento della giornata è aperto e offre sempre una coccola.

Mi manca il rischiare di farmi investire per strada perché non ho ancora capito come cavolo si attraversa, e “perché cavolo su questo incrocio per terra non c’è scritto dove devo guardare”.

Mi manca girare per i musei dove il tempo si ferma, per rimirare le bellezze. Meravigliarmi di fronte ai bambini che, rigorosamente seduti per terra disegnano e ripropongono le opere d’arte. A proposito, credo sia la forma più costruttiva per apprendere e imparare l’arte, e credo sia un peccato che qui se ne vedano così pochi.

Mi mancano gli autobus rossi a due piani. Quelle stradine meravigliose con quelle case di mattoni con le porte rosse che sembrano uscite da un film. Ve l’ho mai detto che vorrei una casa con la porta rossa?

Mi manca passeggiare per i Market, o le fiere di quartiere, tra profumi, bancarelle vintage, musica dal vivo e gadget di Londra.

Mi manca Londra, e mi manca la Laura che vive a Londra, quel pezzo di anima che ho lasciato ancorato là. Per dirla in termini londinesi quegli “Horcrux” che ho lasciato in ogni angolo, e qui gli altri si sentono soli, incompleti e cercano costantemente di rincorrerli, perché in fondo mancano.

20140813_163055

Questi sono i miei sintomi. Dottore, quant’è grave?!?

  1. Cosa ti ha risposto il dottore? Credo di avere i tuoi stessi sintomi… è grave?
    Mi sa tanto che sono sintomi molto diffusi!

    Ho appena scoperto il tuo blog e mi piace tantissimo! Complimenti! 😉

    1. Ahaha, gravissimi. Il dottore non si è espresso, ma mi hanno consigliato per rimuovere i sintomi di risalire alla causa. Quindi di partire il prima possibile! 🙂 Ti ringrazio per i complimenti, ti invito a seguire il mio blog iscrivendo la tua mail! Ciao
      P.S. Spero tu guarisca presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: