Libro in valigia

“Io viaggio leggera”. Nuove letture, viaggi senza bagaglio e arcobaleni sul mare.

9 febbraio 2017

“Io viaggio leggera – Racconto minimalista di amore e di viaggi” di Clara Bensen

scelto tra gli scaffali di una libreria per la bellezza dalla copertina, del titolo e per continuare il mio viaggio interiore sulla leggerezza e assenza di bagagli. Ammetto di aver letto alcune recensioni negative o che non soddisfavano alcune aspettative, ma le ho bellamente ignorate e deciso di leggerlo comunque.

La mia recensione è completamente positiva. Mi sono rivista molto in Clara, scrittrice e protagonista, che dopo un lungo periodo buio, di crisi esistenziale e crollo emotivo, decide di accettare e convivere con questa sua nuova personalità. Propio durante la fase di accettazione e rinascita, si iscrive quasi per scherzo su un sito di incontri online, dove conosce Jeff, un bizzarro professore universitario, concentrato di energia, che ama vivere la giornata senza programmare. Dopo poche settimane di frequentazione decidono di partire per un viaggio sperimentale per l’Europa, che consiste in viaggiare senza bagagli, armati solo dei vestiti che indossano, lei vestito verde smeraldo e lui pantaloni rossi, il passaporto, il cellulare e uno spazzolino. Senza prenotazioni in Hotel, senza piani o itinerari prestabiliti, facendo solo couchsurfing e adattandosi a ciò che detta il momento. Viaggiano tra tazze di tè a Istanbul, albe tra rovine di antichissime città in Grecia, bagni termali a Budapest, volando fino in Scozia e Londra.

Memoir di viaggio, racconto d’amore scoperta di sé, si intrecciano e si fondono in un esordio brillante, sorprendente ed ironico.

Io l’ho trovato bellissimo, originale e vero. Clara si espone e racconta la bellezza del viaggio, le difficoltà incontrate, le incomprensioni e titubanze che sorgono durante una nuova relazione, e soprattutto il periodo buio avuto in precedenza. E poi è un piacere leggerlo, fa sognare mete mai viste e un nuovo modo economico di viaggiare.

Qui trovate il bellissimo profilo Instagram di Clara.

Hai mai viaggiato senza bagagli? Io si, un solo weekend per cause di forza maggiore, neve improvvisa che ha bloccato tutte le vie di accesso, mi sono ritrovata a trascorrere la notte fuori, senza alcun bagaglio. La poca esperienza mi ha fatto prenotare una stanza in un hotel, e comprare tutto il necessario, ma ora forse mi butterei di più nel couchsurfing, dormire su divano di sconosciuti. Questo imprevisto mi ha regalato la poesia e la bellezza di un arcobaleno sul mare.

Non so se sarei in grado di viaggiare senza bagagli per più di un weekend.

Magari una settimana, e magari con uno zaino e un cambio in più.

Sono curiosa, ti è mai capitato di viaggiare senza bagagli? Lo faresti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: