Life

Buon compleblog Vacheviaggio

17 febbraio 2016

Oggi soffio due candeline.
Due meravigliosi anni, trascorsi nel più sereno dei modi.
Due anni di crescita, di strade perse e ritrovate, di cammino interiore,
di gioie, di rinunce e di scoperte.
Due anni in cui ho ritrovato la vera Me, la gioia di vivere e la leggerezza.

Oggi sono grata di spegnere queste due candeline e non posso che benedire questo blog, le opportunità che mi ha dato e chi mi ha donato.

Rileggendo il post del compleanno dell’anno scorso, ho appurato che diversamente dai #traveldreams i desideri espressi si sono avverati.  G R A Z I E .  Quindi è possibile, vengono esauditi!!! Quindi se funziona perché non esprimerne altri.

– Trovare il coraggio di Ricominciare. Un nuovo inizio, un nuovo percorso. Complice il blog che mi ha portato su questa strada del tutto inaspettata. Il rimettersi in gioco è spaventoso ma eccitante allo stesso punto.

– Lo rimetto perché è davvero ciò di cui abbiamo e ho bisogno continuamente, Amore in qualunque senso e in qualunque forma.

– last but not least Viaggiare per scoprire e riscoprirmi, perché il mondo è uno spazio grande e mi mancano ancora parecchie zone da segnare sulla mia cartina!

Mi dispiace che con il passaggio di piattaforma abbia perso le persone che mi seguivano e di cui seguivo i blog, mi piacerebbe ritrovarle. Spero che in qualche modo riescano a leggere questo post e a scrivermi.

Ma grazie a chi è rimasto, a chi mi segue continuamente, grazie a chi passa solo per una sbirciatina, grazie a chi mi aiuta a crescere e a chi mi fa crescere, grazie a chi mi contatta, grazie a chiunque condivide la mia stessa passione, grazie alle blogger che ho incontrato e che incontrerò fisicamente, per abbattere il muro del computer che ci separa. Grazie per queste due candeline e per tutte le altre che seguiranno. Grazie. Semplicemente grazie.

Vi lascio due doni quest’anno:

– Una foto che per me ha un significato profondissimo, e che spero vi faccia venire voglia di estate in queste plumbee giornate

IMG_0690

– e una poesia che amo di Madre Teresa

Non aspettare di finire l’università,
di innamorarti,
di trovare lavoro,
di sposarti,
di avere figli,
di vederli sistemati,
di perdere quei dieci chili,
che arrivi il venerdì sera o la domenica mattina,
la primavera,
l’estate,
l’autunno o l’inverno.
Non c’è momento migliore di questo per essere felice.
La felicità è un percorso, non una destinazione.
Lavora come se non avessi bisogno di denaro,
ama come se non ti avessero mai ferito e balla, come se non ti vedesse nessuno.
Ricordati che la pelle avvizzisce,
i capelli diventano bianchi e i giorni diventano anni.
Ma l’importante non cambia: la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
Il tuo spirito è il piumino che tira via qualsiasi ragnatela.
Dietro ogni traguardo c’è una nuova partenza.
Dietro ogni risultato c’è un’altra sfida.
Finché sei vivo, sentiti vivo.
Vai avanti, anche quando tutti si aspettano che lasci perdere.

 

Follow my blog with Bloglovin

  1. Scoprire il tuo blog leggendo il post di blog-compleanno è una cosa molto carina. In un post tante emozioni legate a questo spazio e al viaggiare 🙂 tanti auguri allora (anche se in ritardo) per nuovi viaggi ed emozioni 🙂

    1. Ciao Vale, ti ringrazio di essere passata e aver lasciato un commento!
      E’ vero, è un posto molto emozionante questo 🙂 Grazie per gli auguri.
      Corro a vedere il tuo blog.
      Puoi iscriverti lasciando la tua mail, non riceverai spam, promesso 😉
      A presto, Laura.

  2. Tanti auguri a te, tanti auguri a te, tanti auguri VaCheViaggio, tanti auguri a te! 😀
    Un piccolo grande traguardo quello dei due anni. Ti faccio tanti auguri per tutto, sia al blog sia a Laura, che è dietro lo schermo. In bocca al lupo e un abbraccio virtuale, in attesa di uno come si deve 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: