Viaggi

Cartoline da Maiorca

8 luglio 2014

Una terra calda, secca, con un alto grado di umidità, con delle bellissime spiagge dorate e la capitale da togliere il fiato, Palma. Quest’isola fa parte dell’arcipelago delle Baleari, è la più grande tra le quattro ed è Maiorca.

Più precisamente noi eravamo a S’Arenal, a pochi km dalla capitale. Una località famosa, frequentata da giovani turisti, con chilometri di spiagge sabbiose e in parallelo a queste un lunghissimo viale alberato, sotto il quale si trovano bar, ristoranti, locali e negozi aperti di giorno fino a tarda notte.

2012-08-15 11.18.45

Abituata alle spiagge selvagge della Sardegna immerse nel verde e nella natura, mi creava un po’ di suggestione uscire dall’acqua e vedere una distesa di palazzi altissimi, prevalentemente alberghi, con tonalità chiare quasi bianche come per mimetizzarsi. Questa foto è stata scattata nel momento migliore della giornata: le h. 19.00 quando tutti si preparano per aperitivi, cene varie e ci si può godere finalmente la spiaggia.

2012-08-14 19.44.37

In ogni spiaggia ci sono i Balnearios: bar o meglio conosciuti come chioschi, anche questi aperti sempre, dove noi pranzavamo e tornavamo la sera dopo cena. Nostalgia canaglia. Questo è un esempio di pranzo leggero per il mezzogiorno in spiaggia, non credete? Dai, il pollo è alla griglia, è light.

2012-08-16 13.33.32

E di sera non si può non bere un mojito sulla spiaggia.

2012-08-13 23.41.13

L’albergo non era granché, ma lo spirito di adattamento è prevalso e siamo sopravvissuti. Era in una via principale in cui c’era traffico e pedoni a ogni ora. Era pieno di giovincelli (o finti giovani) il cui concetto di vacanza è tutto tranne che il silenzio, ahh bei tempi, quindi era un po’ difficile riposare o rilassarsi. Il divertimento e il turismo sono la base di questa località, ma forse è un po’ troppo e forse ci sono troppi turisti con un tasso alcoolemico elevato nel sangue. Quindi appena si riusciva si scappava a Palma, che dista solo mezz’ora di pullman.

Vi racconto un aneddoto divertente successo in albergo. Il personale ovviamente parla spagnolo, e con un po’ di inglese ci si riesce a capire. Noi abbiamo preso il pacchetto con la mezza pensione e per poter visitare Palma by night abbiamo chiesto se era possibile, solo per un giorno invertire i pasti e pranzare invece che cenare. Il personale alla reception alla nostra richiesta ha risposto “I ask to the chicken” invece che kitchen. Abbiamo riso per tutta la vacanza pensando che il direttore dell’albergo fosse un enorme pollo che prendeva ogni decisione.

Comunque, Palma, che bella. Tutto un altro posto, sembra di essere su un’isola diversa, silenziosa, i turisti che la abitano non sono caotici e stranamente sobri. E’ bellissima sia di giorno che di sera illuminata dalle luci delle insegne dei locali e dalle candele. La Cattedrale – La Seu. “Cattedrale dell’Eucarestia, del Mare, della Luce e dello Spazio”. Se si arriva per mare o via aerea, è la prima a dare il benvenuto, è eretta su una scogliera. Lo stile gotico è fatto di “marès” cioè pietra calcare di Maiorca. Le forme e i colori di questa pietra suscitano l’interesse delle persone semplici e degli artisti. E’ semplicemente maestosa.

431116_10151045862773214_1988131899_n

581108_10151045860918214_715493324_n

292435_10151045861073214_957301075_n

417337_10151045863988214_588338542_n

418555_10151045860388214_1586893466_n

E’ piacevolissimo passeggiare per le strade della città, perdersi tra i vicoletti e ammirare gli edifici storici e l’architettura gotica che prevale nella città.

391488_10151045862633214_1784251122_n

378578_10151045862208214_1632089806_n

260478_10151045862018214_1934285251_n

2012-08-14 11.41.55

Dicevamo perdersi? Si, è la cosa migliore da fare in una città che non si conosce, solo così si possono scoprire dei posti meravigliosi. Come questo delizioso Balnearios sulla spiaggia di Palma. Tutto bianco e blu. Lo adoro.

393881_10151045866308214_1277789628_n

225116_10151045866188214_59878782_n

2012-08-14 15.18.38

Ebbene, io sono quella che all’estero ordina la pasta. Un po’ per nostalgia, un po’ perché non so come mai ma “Bolognese sauce, it’s so good”.

2012-08-14 13.26.05

Il cibo spagnolo è delizioso tra Paella, Tapas accompagnati da un’ottima Sangria locale, machevelodicoaffare.

2012-08-18 21.51.30

E in tutto ciò il mare.. beh era blu. Ma se volete il mare bello quello veramente blu, dovete andare al nord di Maiorca, precisamente a Cap de Formentor, un meraviglioso promontorio roccioso lungo 20 km, immerso nella natura selvaggia, nella quiete e gli unici rumori che prevalgono sono le onde del mare, il soffiare del vento, e magari se si ha un po’ di fortuna, come l’abbiamo avuta noi, si può sentire e vedere qualche falco maestoso che domina il cielo. Il mare è blu e le sfumature sono azzurrissime, insomma è stupendo. Inoltre è molto più ventilato rispetto a S’Arenal e pulito. In alcuni punti durante le giornate limpide si può vedere Minorca. Ecco un assaggio di blu.

2012-08-17 10.52.21

2012-08-17 10.49.06

427549_10151045872098214_1398680591_n

E’ stata la prima vacanza alle Baleari e devo dire che è mi ha sorpreso. Ci ritornerei, ovviamente non a S’Arenal, troppo caotica e poco pulita per le mie abitudini, ma è un’isola che ha tanto da scoprire, e poi c’è il mare. Chissà magari ci ritornerò facendo un giro completo dell’arcipelago delle Baleari. Chissà..

2012-08-19 11.44.53

Per maggiori info sulla cattedrale (Qui)
Portale ufficiale di turismo delle Isole Baleari (Qui)

  1. Leggendo il tuo post mi sono emozionata. Sono stata a Palma in vacanza due estati fa e ho soggiornato anche io s S’Arenal, in un albergo simile a quello che hai descritto tu. Credo sia una caratteristica di quella parte dell’isola. Lo scenario è davvero bello ma, proprio come te, io non sono una fan dei posti troppo affollati da turisti per i quali l’unico divertimento possibile è ubriacarsi in strada con metodi discutibili (tipo quello del secchio con le cannucce che poi il giorno dopo i negozianti raccoglievano e rivendevano puntualmente la sera…).

    Per questo, appena potevamo, ci rifugiavamo a Palma che è stupenda davvero. Noi avevamo il motorino per cui abbiamo avuto la possibilità di visitare quasi tutta la costa e scovare insenature e baie davvero da mozzare il fiato!

    Ps. Ho mangiato anche io allo stesso bar in spiaggia e quel pollo era davvero gustoso! 😀

    Mi hai fatto ricordare una delle vacanze più belle! Grazie! Post bellissimo!

    Buona giornata!
    Melania
    http://melschoice.wordpress.com

    1. Ciaoo, che belle parole, sei molto gentile e ti ringrazio.
      Beh, siamo sicuramente capitate nel posto sbagliato, ma credo che ci sia servito per il futuro, così quando le agenzie proporranno “l’albergo famosissimo, in zona centrale con tanta gioventù”, è segno che è da evitare e scegliere due vie più in là 🙂
      Girarla in motorino è un’ ottima idea e si è più autonomi. Bonoo il pollo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: