Viaggi

Una domenica tranquilla a Monaco

1 febbraio 2015

Continuiamo con il tour di Monaco, in modo particolare cosa fare la domenica. Come già vi dicevo, non aspettatevi di trovare molto aperto, negozi, ristoranti ecc, la domenica pare sia sacra per tutti ed effettivamente il giorno di riposo. Una cosa troverete sempre aperta, i musei e la pinacoteca. Quindi, come l’ho definita io, è la giornata dedicata alla cultura, e con il freddo e la neve fuori non fa altro che bene rintanarsi al calduccio e perché no ad ammirare delle vere poesie.

Noi abbiamo scelto di visitare la Pinacoteca che è divisa in tre aree, si paga un unico biglietto, e potete deciderle di visitarle tutte o scegliere in base al periodo storico che preferite, sorprendentemente l’ingresso costa solo un euro.

Alte Pinakothek – La Vecchia Pinacoteca, è una delle più importanti collezioni di pittura classica al mondo. Migliaia di opere, dai primitivi (XIV sec) al periodo rococò (XVIII), sono suddivise secondo la scuola di appartenenza: tedesca (Durer, Altdorfer) italiana (Botticelli, Raffaello), francese, (Chardin, Fragonard), spagnola, (Velazquez, Murillo).

Neue Pinakothek – La Nuova Pinacoteca raccoglie le opere dalla fine del XVIII sec agli inizi del XX sec, disposte in ordine cronologico. Notevole la sezione di arte tedesca del XIX sec, e la ricca collezione di capolavori degli impressionisti e di altri innovatori come Manet, Gauguin, Cézanne, Monet  e Van Gogh con i famosissimi Girasoli.

Pinakothek der Moderne – si divide in 4 collezioni: architettura, grafica, design e pittura. E’ dedicata all’arte del XX sec surrealismo, cubismo, espressionismo, pop art. L’allestimento essenziale si sviluppa intorno ad una rotonda di vetro che ha dato all’edificio l’appellativo “cattedrale di luce”.

Come accennato io ci avrei passato le ore, le avrei visitate tutte, ma mi son trovata costretta a scegliere tra le tre aree e abbiamo optato per la Neue Pinakotheck. Sorprendente.  Dove, come commentavo su Twitter ho avuto un incontro super,

che ci posso fare, non lo conosco e non ho assolutamente idea di chi sia quella persona, ma trovo molto sexy un ragazzo che guarda appassionatamente l’arte. Ancora di più con una Canon alla mano.

Ma comunque, al termine della visitina alla pinacoteca non sapevamo che fare, e la guida ha prontamente suggerito di visitare un cimitero. What? Ebbene Alter Nördlicher Friedhof, definito come il vecchio cimitero del Nord, dove le tombe emergono qua e là nel verde e nella neve aggiungo io. Consigliato per una passeggiata romantica dopo la visita ai musei del quartiere. Se lo consiglia la guida, visitiamolo. Devo dire che sono rimasta estasiata, perfetto come scenografia di Halloween, è stato strano vedere gente che correva, che passeggiava, panchine in cui sedersi tra le tombe, forse c’è un significato diverso rispetto a quello che attribuiamo noi. Si respira pace, silenzio, e mi sembrava di passeggiare per il cimitero di Spoon River, ciascuno con una sua storia. Se doveste passare di qui, vi consiglio di visitarlo, è molto suggestivo.

IMG_0378

IMG_0377

IMG_0379

IMG_0381

Al termine della giornata siamo tornati in centro a fare una merenda speciale e vedere una Marienplatz vuota, ma non meno piena di turisti, riscaldata dalle luci natalizie.

Street Food

Marienplatz

Marienplatz

Marienplatz

Marienplatz

Per raggiungere la pinacoteca è semplicissimo, metropolitana fermata Theresienstrasse.

Il cimitero è dietro la nuova pinacoteca Arcisstrasse 45.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: